×

Le site www.stl-don.org est la propriété exclusive de l’association SafeTestsforLife.

SafeTestsForLife (STL)
SIREN : 504 614 116
safetestsforlife@gmail.com

Son contenu, l’ensemble des illustrations, photographies et textes présentés sur ce site sont protégés par les lois et conventions internationales relatives au droit d’auteur.

Toute représentation ou reproduction, intégrale ou partielle, faite en violation des dispositions législatives relatives à la propriété intellectuelle est illicite et constituerait, par quelque procédé qu’elle soit réalisée, un acte de contrefaçon.

Ce site est administré par
UMC GROUP
37 rue marbeuf 75008-PARIS

  • Un progressso determinante per la lotta contro il canco

    Il cancro non è più una fatalità…

  • Perchè donare ?

    Dobbiamo agire insieme per salvare delle vite.

    E magari, un domani, la vostra o quella di una persona cara!

    Cari donatori

    la nostra équipe vuole avanzare molto rapidamente per completare il test ISET in modo che possa indicare

    l'organo di origine delle cellule cancerose.

     

    Abbiamo calcolato che per portare a termine questo sviluppo abbiamo bisogno di 1 850 000 Euro.

    Il nostro sogno é di realizzare questo avanzamento scientifico tramite una collaborazione italo-francese che permetta a centri accademici dei due paesi di condividere la proprietà dei nuovi brevetti.

     

    Idealmente, se 185.000 persone facessero una donazione di 10 Euro, il nostro fine sarebbe raggiunto e il metodo sarebbe sviluppato.

     

    Salvo richiesta contraria, il nome di tutti i donatori sarà indicato in un link annesso alla pubblicazione scientifica in cui descriveremo i risultati. Coloro che avranno donato più di 10 Euro saranno indicati con x e il multiplo della donazione.

     

    Il contatore di questa pagina indica il progredire delle donazioni.

    Ringraziamo con tutto il cuore quelli che vorranno aiutarci a raggiungere il nostro obiettivo. Siete voi che ci date la forza per far indietreggiare il cancro !

     

    Grazie !

    Patrizia Paterlini Bréchot e tutto il suo team

  • Uccidere il cancro

    Patrizia- Paterlini Brechot

    Uccidere il cancro

    Patrizia Paterlini-Bréchot

    Siamo felici di annunciare la pubblicazione de libro « Uccidere il Cancro » della Prof.ssa Paterlini –Bréchot che descrive l’avanzamento delle ricerche per sconfiggere il cancro. Le ricerche della Prof.ssa Paterlini-Bréchot sono sostenute dall’Associazione STL (Safe Tests for Life).

     

    Un ringraziamento a tutti coloro che vorranno aiutare l’avanzamento dei lavori scientifici che mirano a far diminuire la mortalità dovuta ai tumori grazie ad una donazione alla nostra Associazione, riconosciuta di utilità generale.

     

    In vendita >>

  • Per comprendere

    Il cancro in Italia

    363 000

    Nuovi casi ogni anno in Italia

    177 000

    Decessi ogni anno in Italia

  • "Il cancro ci uccide poichè gli lasciamo

    il tempo di farlo

    In che modo il cancro mette in pericolo la nostra vita ?

    Un tumore si forma nel momento in cui le nostre cellule iniziano a proliferare in maniera incontrollata.

    Esse formano allora una massa che chiamiamo tumore

    Tuttavia questa massa non mette in pericolo la nostra vita, poichè puo’ essere eliminata grazie ad un semplice intervento chirurgico. Il vero pericolo per noi è rappresentato dall’invasione tumorale, e cioè dal passaggio di cellule vive dalla massa tumorale nel sangue. I tumori maligni possono essere molto pericolosi poichè hanno la capacità di diffondere le loro cellule nel sangue, verso altri organi per invaderli, dando alla fine origine a dei tumori «figli», le metastasi.

    La circolazione sanguigna e linfatica favoriscono la propagazione delle Cellule Cancerose Circolanti (CCC).

     

    Tuttavia, è importante sottolineare che tale processo dura per degli anni: possono essere necessari da 5 a 10 anni prima che un tumore possa dar vita ad un «tumore figlio». A questo stadio il tumore è difficile da curare!

    Oggi, la medicina che definiamo moderna identifica l’invasione tumorale solamente all’ultimo stadio, ossia allo stadio metastatico.

    La Citopatologia Sanguigna ISET® è la sola tecnica validata che permette di isolare e diagnosticare in modo certo le cellule cancerose circolanti ad uno stadio molto precoce dell’invasione tumorale.

     

    Le CCC possono dare origine alle metastasi. Queste cellule circolano nel sangue per anni prima che le metastasi si formino. Sono dunque uno strumento straordinario per identificare i pazienti che rischiano di sviluppare delle metastasi.

    La tecnologia ISET® è il solo metodo basato su un prelievo sanguigno che è stato scientificamente provato in grado di permettere la diagnosi precoce di un tumore solido invasivo (tumore del polmone), prima delle tecniche di imaging (Ilie PlosOne 2014). Il suo grande potenziale nel salvare vite umane risiede nel fatto che è applicabile à tutti i tumori solidi (tutti i tipi di tumore tranne le leucemie).

  • La nostra risposta

    La tecnologia ISET®

  • Un progresso determinante

    nella lotta contro il cancro

    Dopo 20 anni di ricerche, di investimenti e di una perseveranza fuori dal comune da parte di tutta l’équipe, siamo infine riusciti ad identificare le cellule cancerose circolanti grazie ad un semplice prelievo di sangue.

  • La tecnologia ISET

    La tecnologia ISET® (ISET: isolamento sulla base della taglia delle cellule tumorali) è un metodo basato sull’isolamento dal sangue delle rarissime cellule cancerose circolanti (CCC) che provengono da un tumore (o cancro),

    senza perderle o danneggiarle. Si tratta di una metodica al top dell’innovazione biomedica che permette

    di realizzare il test di Citopatologia Sanguigna ISET®.

    La tecnologia ISET® è stata validata da più di 50 studi scientifici indipendenti, disponibili sul sito Rarecells, effettuati su più di 2000 pazienti affetti da differenti tipologie di tumore solido (tumore del polmone, tumore della prostata, tumore del seno, tumore del fegato, del rene, melanoma cutaneo e uveale, tumore del pancreas, sarcoma, etc...) e su più di 600 personne non affette da patologia tumorale.

    Le CCC possono essere diffuse da tutti i tipi di tumore solido. ISET® permette di isolare senza perderle

    le CCC che derivano da tutti i tipi di tumore solido e di identificarle in modo diagnostico, ossia senza errore,

    rispetto a tutte le altre cellule rare non tumorali che possono trovarsi nel sangue.

  • La tecnologia ISET® si basa su un semplice prelievo sanguigno, indolore per i pazienti.

    Una volta prelevato, il sangue è trattato da un dispositivo specifico, il Rarecells Device, che permette la filtrazione verticale del sangue con lo scopo di isolare le cellule cancerose circolanti, molto rare. Tale processo è dotato di una sensibilità ineguagliata, con la capacità di identificare una cellula tumorale in 10 ml di sangue, cioè una cellula tumorale mescolata in media con 10 milioni di globuli bianchi e 5 miliardi di globuli rossi. Questa caratteristica riveste un’importanza chiave per identificare l’invasione tumorale ad uno stadio molto precoce, ossia quando le CCC sono ancora molto rare nel sangue. Nel caso di tumori molto invavisi, come ad esempio il tumore del polmone, la tecnologia ISET® si è dimostrata capace di identificare l’inizio dell’invasione tumorale prima ancora che la diagnostica per immagini potesse identificare il tumore e/o le sue metastasi. La tecnologia ISET® è un valido strumento per l’dentificatione precoce dei tumori invasivi e per la prevenzione delle metastasi.

  • La Professoressa

    Patrizia Paterlini-Bréchot é Professoressa di Biologia Cellulare e Molecolare/Oncologia e Ricercatrice all’Università Paris Descartes – Facoltà di Medicina « Necker – Enfants Malades » a Parigi.

    La tecnologia ISET® è il frutto di 20 anni di ricerche della sua equipe all’Università Paris Descartes e all’INSERM (Istituto Nazionale della Sanità e della Ricerca Medica).

    In quanto oncologa ed ematologa, lei e la sua equipe studiano il cancro dal 1982, e più specificamente le cellle tumorali circolanti dal 1995. Il suo lavoro in ricerca fondamentale e applicata ha condotto alla pubblicazione di studi scientifici di alto livello nell’ambito dell’oncologia predittiva. L’oncologia è la scienza consacrata allo studio e alla cura del cancro.

    L’oncologia predittiva è la branca dell’oncologia che prevede come e quando un paziente debba essere curato in modo da lottare al meglio contro il tumore. Nel 2000, il lavoro dell’equipe della Prof.ssa Paterlini-Bréchot ha condotto alla scoperta della tecnologia ISET® , primo ed unico metodo di filtrazione validato scientificamente ed ancora ineguagliato per isolare dal sangue le cellule tumorali circolanti, cellule molto rare, permettendone la loro identificazione diagnostica senza errore grazie alla citopatologia, cioé tramite analisi al microscopio, ed la loro caratterizzazione molecolare. Una volta che queste cellule sono identificate diagnosticamente senza errore tramite analisi citopatologica ed isolamento con la tecnologia ISET®, sono allora definite CCC: cellule cancerose circolanti.

    ISET® è la sola ed unica metodica validata per l’identiicazione delle CCC.

  • La tecnologia ISET® è un’innovazione i cui brevetti appartengono alle istituzioni pubbliche francesi : Université Paris Descartes, INSERM, AP-HP.

  • Lo studio francese del Professor Hofman

     

    « Dei pazienti già salvati grazie all’innovazione di ISET®»

    La tecnologia ISET® è stata oggetto di numerose validazioni da parte di equipe internazionali indipendenti

    e più di 50 pubblicazioni scientifiche di alto livello

  • Restiamo in contatto

    Seguiteci sui social network

    Facebook

    Twitter

    Email

  • Per contattarci

    La nostra equipe è a vostra disposizione per rispondere a qualsiasi domanda